Valuta EUR

Informazione sulla città: Tavarnelle Val di Pesa

Le città / Regioni

Paese:Italia
Regione:Тоскана
Città:Tavarnelle Val di Pesa
Listino prezziMerci / Servizi
Mostre Tavarnelle Val di Pesa
Corsi valutari



Posizione geografica
La Toscana ha la forma di un grande triangolo, che prospetta a ovest sul mar Tirreno, è nettamente marcato a nord dall’Appennino tosco-emiliano, ma risulta senza precisa demarcazione a est. Ben due terzi del territorio (66,5%) sono occupati da colline, il 25% da montagne, il rimanente 8,5% da pianure: la Toscana è dunque una tipica regione collinare, come in genere le altre regioni dell’Italia centrale. La sezione montana include tutto il versante tirrenico dell’Appenino tosco-emiliano e gran parte del cosiddetto Antiappennino. L’Appennino tosco-emiliano è un sistema montuoso piuttosto compatto, caratterizzato da una serie di contrafforti che si dipartono a pettine dalla catena principale, con direzione prevalente da nord-ovest a sud-est; si mantiene sui 1.500-2.000 metri di quota (Corno alle Scale, 1.945 m; monte Falterona, 1.654 m, da cui trae origine il maggior fiume regionale, l’Arno). A una di queste dorsali si collega una delle più note catene montuose della Toscana, le cosiddette Alpi Apuane (che culminano nel monte Pisanino, 1.946 m).
I pendii montani sono generalmente ricoperti di boschi e pascoli; tuttavia non mancano, in corrispondenza dei suoli argillosi e, quindi, soggetti facilmente a frane ed erosioni, versanti aridi e brulli, talora intagliati da profonde incisioni (calanchi). Spettacolari sono le “balze”, cioè ripidi pendii modellati dall’erosione, che circondano la città di Volterra.
Nell’Appennino si aprono numerosi valichi, taluni fondamentali per le comunicazioni tra l’Italia settentrionale e quella centrale; tra i principali si ricordano i passi della Cisa (1.041 m, percorso dalla strada e dall’autostrada Parma-La Spezia), dell’Abetone (1.388 m, il passo più elevato di tutti gli Appennini), della Porretta (932 m) e della Futa (903 m), che rispettivamente collegano Pistoia e Firenze con Bologna.
Tra le dorsali montuose si aprono valli ampie dalle caratteristiche inconfondibili. Solitamente hanno denominazioni che non derivano da quelle dei fiumi che le attraversano e che hanno contribuito a formarle con i loro depositi alluvionali: così la valle del fiume Magra si chiama Lunigiana, l’alta valle del fiume Serchio ha nome Garfagnana e l’alta valle dell’Arno è denominata Casentino.
L’Antiappennino toscano non costituisce un sistema montuoso unitario, e nemmeno omogeneo quanto a natura e origine geologica; comprende invece massicci e brevi dorsali isolate, che interessano il settore centrale e meridionale della regione. Tra i principali rilievi vanno annoverate le Colline Metallifere (1.060 m), i cui giacimenti erano già sfruttati dagli etruschi, e il monte Amiata (1.738 m). Nel territorio circostante queste elevazioni, cui si possono anche aggiungere i monti del Chianti (massima cima il monte San Michele, 893 m), si stendono i famosi colli toscani, che digradano con dolci ondulazioni, intercalate dai caratteristici poggi, verso i corsi dei fiumi: tipici i paesaggi del Senese, della zona a sud-ovest di Firenze.
Oltre a essere molto limitate, le aree pianeggianti sono estremamente frammentate.



Informazione sulla città : Tavarnelle Val di Pesa
Confronta0
ClearIl numero delle posizioni scelte/selezionate: 0